www.aeromodellistilodi.it

Aeromodellisti Lodi - la passione per il volo

E-mail Stampa PDF

ISCRIZIONI 2019

QUOTE ISCRIZIONE AERO CLUB LODI 2019

Cari soci, confermate  da parte dell’AECI anche per il 2019  le quote federative ed associative come da  Circolare N°2 2019 ( Ctrl+ clic per Aprire) così come quelle per il rinnovo o conseguimento delle Licenze FAI secondo  Circolare 13 (Apri CTRL+Clic)

e per l’assicurazione RCT secondo  Circolare 14 ( ctrl+ clic per aprire) anche le quote di iscrizione al nostro AeC di Lodi rimangono invariate rispetto al 2018 come sotto specificate :


QUOTE ISCRIZIONE AERO CLUB LODI 2019

Soci Ordinari Senior :  100,00
Soci Ordinari Junior : €   60,00

Soci Ordinari Senior : iscrizione compresa RCT  AeCI  116,00
Soci Ordinari Junior  : iscrizione compresa RCT  AeCI  €   76,00

Soci Ordinari Senior: iscrizione compresa RCT dell’AeCI e utilizzo pista di volo €  256,00
Soci Ordinari Junior : iscrizione compresa RCT dell’AeCI e utilizzo pista di volo €  216,00

Soci Aggregati Senior : iscrizione compresa RCT dell’AeCI e utilizzo pista di volo € 170,00
Soci Aggregati Junior : iscrizione compresa RCT dell’AeCI e utilizzo pista di volo € 150,00

RINNOVI ED EMISSIONI DOCUMENTI

Licenza FAI compresa Assicurazione Infortuni : € 96,00

Attestato dell’AeCI con abilitazione al pilotaggio R.C. € 20,00 come autodidatta o € 50,00 con corso teorico e pratico .

Per il conseguimento dell’Attestato, come per il rinnovo della Licenza FAI o della Tessera di Giudice (gratuita), è necessaria l’iscrizione all’Aero Club.

I versamenti  vanno effettuati, entro fine gennaio, mediante assegno o bonifico bancario all’indirizzo:

AERO CLUB DI LODI - IBAN IT84X 05034 20302 000000107559

DOCUMENTI   NECESSARI:

 

  • Per l’iscrizione all’Aero Club : moduli allegati 1 , 2

Che vanno compilati e fatti pervenire via mail all'indirizzo : Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  e p.c. a:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


  • Per il conseguimento dell’Attestato : modulo allegato 3

Che va  compilato  e fatto  pervenire con firma in originale al seguente indirizzo:

Alessio Gallani – vicolo Tito Speri, 2/F – 26900 LODI (LO)

Oppure con PEC all’indirizzo :  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

  • Per il rinnovo o la prima emissione della Licenza FAI : moduli 4 e 5

Che vanno  compilati  e fatti  pervenire con firma in originale al seguente indirizzo:

Alessio Gallani – vicolo Tito Speri, 2/F – 26900 LODI (LO)

Oppure con PEC all’indirizzo :  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Sorridente Allegato 1 Domanda iscrizione AeC Lodi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .Risatona Allegato 2 Trattamento Dati personali

Sorridente Allegato 3 Richiesta Attestato per AeCI Roma  - Allegato C

Sorridente Allegato 4 FAI Dichiaraz. Sostitutiva Atto notorietà (antidoping) Risatona Allegato 5 Richiesta FAI dati Personali


Le Licenze FAI sono valide per l'anno solare di rilascio/rinnovo e, su disposizione
della stessa FAI, non vengono più emessi né tesserini in plastica, né bollini.

Il rilascio della licenza FAI, pertanto, verrà registrato nel Data Base istituito dalla FAI e nel Data Base dell'AeCI, a cui l'atleta potrà accedere, per verifìcare la validità della propria Licenza utilizzando la propria e-mail.

Il Consiglio Direttivo del GVA

Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Gennaio 2019 22:25
E-mail Stampa PDF

Ci Siamo trasferiti ... ecco perchè....

 

 

 

Eravamo tranquilli, ormai da più di vent’anni, sul Campo di Volo a Caselle Lurani con un grande, libero e tranquillo spazio aereo  anche se un po’ isolato e quindi alla mercè di “ incursioni barbariche “ che impedivano di attrezzarlo in modo più confortevole, al limite sud-est del CTR di Linate, con l’imprimatur anche dell’ENAC

come “ Spazio Aereo Regolamentato “ .

Era stata concordata con la Torre di Controllo di Linate una “Lettera di Operazioni “  , che ci limitava la quota a 500 piedi e ci obbligava a segnalare l’inizio e la fine delle attività di volo,  ma al tempo stesso ci dava garanzie sulla sicurezza del volo riservato ai soli aeromodelli.

Eravamo ancora tranquilli quando i proprietari dei terreni ci annunciarono la decisione di vendere tutta l’area, compreso il nostro campo, garantendoci tuttavia di aver concordato con l’acquirente che ci avrebbe lasciati in loco con un contratto di affitto alle stesse condizioni. La cosa  purtroppo non si è verificata e subito all’inizio di quest’anno, neppure con un tempo di preavviso necessario a trovare un’altra simile ubicazione fummo sfrattati.

Analizzato il problema e constatata in ambito Aero Club l’impossibilità di trovare ed attrezzare un altro campo di volo per solo aeromodelli nell’anno in corso, con il risultato di perdere la componente più numerosa di iscritti e di mettere in crisi i  rapporti con l’Aero Club d’Italia ( attività sportiva con  gare di Campionato Italiano già a Calendario Sportiv Nazionale,  Scuola di Aeromodellismo per il coneguimento degli attestati di pilotaggio, ecc.), si è studiata la possibilità di utilizzare la medesima aviosuperficie per le due attività, come del resto in altre realtà di Aero Club Locali.

Era fortunatamente già in corso l’esecuzione di un nuovo raccordo per gli aeromobili a nord dell’attuale  per rendere questa superficie al suo  proprietario, area che, sistemando come indicato nel prospetto la sua accessibilità in modo indipendente dal piazzale per gli aeromobili, poteva essere destinata a parcheggio, stazionamento e raccordo per gli aeromodellisti..

 

 

Abbiamo pertanto ricuperato quanto riutilizzabile dal precedente campo ed iniziato a realizzare questo progetto con l’ottica di ottenere una sistemazione sicuramente più confortevole della precedente e maggiormente attrezzata.

Rimontata la tettoia sotto la quale, essendo qua più al riparo dalle possibili “incursioni barbariche“, abbiamo portato una linea elettrica ed installato un piccolo quadro al quale sono collegate  le utenze e  l’alimentazione,

 

 

 

a bordo, pista di un ripetitore della Biga necessario a coordinare l’attività di volo per la sicurezza.

Con i piloti degli aeromobili infatti sono state messe a punto le regole necessarie, sia a terra che in volo  specialmente per le fasi di decollo ed atterraggio, che aeromodellisti e piloti devono rispettare per ottenere il massimo della sicurezza, e direi che l’esperienza di questo primo anno di convivenza ha dimostrato che non ci sono problemi se le si osservano puntualmente. I numeri degli utenti infatti non sono elevati e le scarse probabilità della loro concomitanza sono tali da non creare disagi.

 

 

 

 

 

 

 

Innegabili invece sono i vantaggi di di avere una struttura con ampi hangar nei quali tenere al sicuro e riparate le attrezzature per la gestione del campo e delle attività, distributori di bevande calde e fresche, una saletta per le riunioni anche serali, servizi, ecc.

Non di meno importante anche la quota raggiungibile in volo di 1000 piedi e la  possibilità di hangarare negli spazi che non diano fastidio agli aerei, quegli aeromodelli che per le dimensioni sono un po’ critici da trasportare o che richiedono tempi lunghi per il loro montaggio e smontaggio. Averli sul posto è senza dubbio un impagabile risparmio sia di fatica che di tempo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento Sabato 24 Novembre 2018 16:48
E-mail Stampa PDF

Pylon F3D 15 e 16 settembre 2018

PylonCat. F3D – I soci dell’Aero Club di Lodi si fanno onore in competizioni e campionati internazionali!

 

In data 15 e 16 Settembre 2018 si è svolta a Saint Martin Le Beau in Francia la terza ed ultima prova dell’Eurotour 2018 di PylonCat. F3D, con 47 partecipanti provenienti da tutta Europa.

I nostri soci dell’Aero Club di Lodi, Carlo Perellae Roberto Cavallarodopo i n.6 lanci regolamentari si sono distinti e si sono classificati al ed al posto nella classifica generale della sopraindicata gara.

Doveroso evidenziare che anche il caller/meccanico di Perella, GianlucaPastrovicchio è un socio dell’Aero Club di Lodi.

 

Grande  prestazione di tutti gli Italiani, nella gara: 1° Fabio Lucca, 3° Carlo Perella, 7° Roberto Cavallaro e 9° Paolo Pampana.

 

Grazie al sopraindicato risultato, che viene sommato ai precedenti, l’assegnazione della Medaglia d’oro e della Medaglia di Argento dell’Eurotour 2018

è stata assegnata rispettivamente a Fabio Lucca e Carlo Perella (Aero Club di Lodi).

Un plauso a Fabio Lucca, che ha conquistato il “triplete” con vittoria della Gara, Vittoria dell’Eurotour e vittoria del ToulasneTrophy (la gara tra i migliori 12 della sopraindicata classifica).

La nuova nazionale di Pylon F3D

Si è pertanto così conclusa la selezione per la rappresentativa Italiana per il World Championship 2019 in Australia che prevede: Fabio Lucca, ed i nostri soci

dell’Aero Club di Lodi Carlo Perella coadiuvato da Gianluca Pastrovicchio e Roberto Cavallaro (Riserva: Paolo Pampana e Team Manager: Mauro Fagioli).

FORZA ITALIA!!!!!!!

Ultimo aggiornamento Domenica 04 Novembre 2018 17:31
E-mail Stampa PDF

Iscrizione al Gruppo

IL GRUPPO VOLO AEROMODELLISTI  DEL LODIGIANO

corso di pilotaggio (in seguito G.V.A.) è una delle “Specialità“, insite nell’Aero Club di Lodi “ Francesco Agello “, che è una Associazione Sportiva Dilettantistica, fondata con atto notarile dell’ 11 febbraio 1974, federata dal 13 dicembre 1975   all’Aero Club d’Italia, con sede nel comune di Borghetto Lodigiano e nella quale sono operative, presso l’Aviosuperficie di Vigarolo, le altre “Specialità” quali “volo a motore” e “ volo da diporto sportivo”

Nella nostra “Specialità” abbiamo anche la scuola Teorico-Pratica di Aeromodellismo Radiocomandato riconosciuta dall’Aero Club d’Italia ed è costituita una sezione sportiva con un rappresentante di specialità,eletto dai suoi componenti,che entra a far parte del Consiglio Direttivo dell’Aero Club di Lodi.

Su questa aviosuperficie, per motivi di sicurezza, non sono ovviamente compatibili le normali attività di volo di aeromobili ed aeromodelli, salvo casi un po’ sporadici e speciali autorizzati o concordati (es. gare o manifestazioni) e quindi il G.V.A. si è dotato di una pista di volo autonoma solo per aeromodelli, la cui dettagliata descrizione e localizzazione è contenuta negli altri settori di questo sito.

L’iscrizione al G.V.A. deve pertanto essere richiesta all’Aero Club di Lodi compilando la domanda e versando la quota di associazione, che viene fissata annualmente dal Consiglio Direttivo; comprende l’assicurazione RCT obbligatoria, dà diritto a frequentare la scuola di pilotaggio RC gratuitamente per l’ottenimento dell’Attestato di Aeromodellista (titolo aeronautico necessario per conseguire altri titoli come la licenza FAI, la qualifica di giudici sportivi,ecc.) e l’abilitazione di pilotaggio. I soci hanno diritto di partecipare alle attività dellAero Club, diritto di voto deliberativo nelle assemblee e possono rivestire cariche sociali.

Coloro che intendono praticare anche l’attività ludica o sportiva utilizzando la pista del G.V.A., sono tenuti inoltre a dare il loro contributo alle attività necessarie per  la sua gestione e manutenzione, rendendosi disponibili a svolgere quei compiti che le persone preposte allo scopo potrebbero richiedere, ed a versare un’ulteriore quota che viene determinata annualmente dividendo le spese necessarie, per il numero di utilizzatori.
Agli stessi viene quindi richiesta la compilazione del modulo e l’osservanza del “Regolamento per  l’Uso della Pista” redatto appositamente per stabilire norme di comportamento e di sicurezza, pena la radiazione dal gruppo

 



E-mail Stampa PDF

Primo trofeo FPV Campionato Italiano

 

PROGRAMMA

 

  • Sabato 21

..Ore 08:00 – 10:00 Perfezionamento delle iscrizioni, punzonatura e controllo modelli

..Ore 09:00 – 13:30 Prove libere del circuito

..Ore 13.30 – 14:15 Pausa Pranzo

..Ore 14:15 – 18:30 Round di qualificazione

  • Domenica 22

..Ore 08:00 – 13:30 Semifinali

..Ore 13:30 – 14:15, Pausa Pranzo

..Ore 14:15 – 16:00 Finali

..Ore 17:00 Premiazioni e commiato

 

**L’organizzazione si riserva la facoltà di apportare eventuali modifiche al programma che saranno

tempestivamente comunicate ai concorrenti iscritti.**

 

Regolamento di gara e scheda di iscrizione Scarica il documento in PDF

Ultimo aggiornamento Sabato 23 Settembre 2017 03:21
E-mail Stampa PDF

Piccole riproduzioni Indoor

 

 

Cari soci ... o lettori del sito,

ogni tanto qualche volenteroso aeromodellista,

per nostra fortuna, si diletta anche con la letteratura e la fotografia, fornendoci notizie e metodi per la realizzazione di modelli realizzati quasi completamente dalla pura materia!

Starete pensando che esageri?    Forse sì, ma modificare  e trasformare un modellino di espanso come quelli che leggerete nell'articolo, non è semplice ed anche se diversamente impegnativo, arduo al pari di una riproduzione da disegno.

( il sottoscrittolo sà ... ne ha realizzato uno, quello nella foto, che ha volato nella 12° di Lodi e anche nella 13° al ModelExpo di Verona quest'anno   ...per pochi secondi .)

Noi del Gruppo, in tredici edizioni di "FESTA DEL VOLO INDOOR", ne abbiamo fatte di cotte e di crude! Abbiamo assistito ai voli di modelli più strani, progettati e realizzati con materiali sperimentali o tradizionali, ma credo di interpretare un opinione comune quando dico che i modelli più apprezzati sono sempre le riproduzioni dei caccia della seconda Guerra Mondiale.

 

 

 

Queste riproduzioni che siano in grande scala o "mini indoor" attirano l'attenzione di tutti gli appassionati del nostro mondo, volano spesso maluccio e comunque non potranno mai avere le prestazioni dei modelli progettati appositamente per il 3D o il FreeStyle indoor, ma il fascino della riproduzione cattura il modellista (quello che costruisce) e riesce ad attirare l'attenzione anche di chi ..."compra e vola" con "giocattoli" prodotti dall'industria ( 99% cinese).

Se volete dare uno sguardo all'articolo di Alessio, completo di foto e tabelle, come si compete, vi ho preparato il solito "tastino" per scaricare o solo consultare Il PDF .

 

 

Enrico C.

Clicca qui per aprire il Pdf

Ultimo aggiornamento Martedì 11 Giugno 2013 01:46
E-mail Stampa PDF

Se ti casca il modello nel mais?!! .....

Ciao a tutti,

immagino che a  molti aeromodellisti e piloti che volano da un pò di anni come me,

sia capitato di perdere il controllo del modello.

Per quanto esperti attenti e meticolosi prima o poi .... capita.


In questo caso la causa del Crash è stata una stupida disconnessione del cavetto di alimentazione della ricevente.

Centralina doppie batterie ecc. non servono a nulla se, quando monti il modello, non controlli se il cavetto si è avvolto su un rinvio di un servo.... ma lasciamo perdere il dettaglio, non è molto interessante.

Voglio pubblicare questo articolo per proporvi il filmato che mostra  quanto sia comodo e semplice ritrovare un modello caduto nel mais alto e maturo con un drone munito di GoPro e telemetria.

Grazie all'aiuto del mio amico Gigi (anche lui socio e "pilastro" del gruppo) ho effettuato il recupero.

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 01 Gennaio 2016 20:44 Leggi tutto...

Pagina 1 di 2

  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »

Amarcord

La scopa volante

Foto d'epoca, anni settanta, rara.
Si tratta della SCOPA VOLANTE, modello a volo vincolato costruito da, indovinate chi ??
E' il primo a sinistra e si chiama Osvaldo.



Giochi Sportivi Studenteschi



Vigarolo (Lodi) anno 1998 finale dei Giochi Sportivi Studenteschi.

Newsflash

I NOSTRI AMICI SOCI ANCHE NEL 2013 SI SONO FATTI ONORE

 


TRAGUARDI RAGGIUNTI NEL 2013 DAGLI AEROMODELLISTI  ISCRITTI ALL’AERO CLUB DI LODI

Leggi tutto...

Feed Display

Nessun URL del feed specificato.